News, Eventi & Offerte

dedicati a voi

INCENTIVI STATALI… FACCIAMO UN PO’ DI CHIAREZZA

Dopo questi giorni vissuti in Concessionaria a stretto contatto con la clientela, cerchiamo di fare un po’ di chiarezza su gli incentivi statali.

La normativa è molteplice e non sempre intuitiva, infatti ci sono almeno 3 decreti legislativi, a loro volta convertiti in legge, che normano questo argomento.

Vediamo di semplificare.

Le fasce di incentivo si basano sulla CO2 dei veicoli, cioè, tutte le emissioni di anidride carbonica nell’aria prodotte dal veicolo stesso.

La prima fascia va da 0 a 20 grammi co2 per km: questa rappresenta principalmente i veicoli elettrici che per loro definizione hanno pochissime, se non nulle, emissioni. Questi veicoli, in funzione dei diversi decreti, possono prendere fino a 10.000€ di contributi tra incentivi statali e sconto concessionario. Questo contributo è vincolato alla rottamazione di un veicolo che abbia almeno 10 anni e sia di categoria uguale o inferiore ad Euro4. In assenza di rottamazione il contributo sarà di 6.000€

La seconda fascia va da 21 a 60 grammi co2 per km: in questa fascia troviamo i veicoli full hybrid o plug in, cioè quei veicoli che necessitano di una ricarica esterna. Nel mondo Suzuki questa fascia è rappresentata dalla nuova Across. Questa vettura, dotata di 2 motori elettrici, ha la possibilità di percorrere fino a 98km in pura autonomia elettrica. L’acquisto di una vettura di questo tipo comporta, in caso di rottamazione, un contributo complessivo di 6.500€, senza rottamazione 3.500€

La terza fascia, invece, va da 61 a 90 grammi co2 per km: qui troviamo principalmente vetture ibride, non plug in. In questa fascia, in ambito Suzuki, troviamo Ignis e Swift 2wd con cambio manuale. Queste vetture permettono consumi ed emissioni bassi, pur restando in un budget di spesa contenuto. Il contributo complessivo, in caso di rottamazione, è di 3.750€ che diventano 2.000 in assenza di rottamazione.

La quarta e ultima fascia va da 91 a 110 grammi co2 per km. Qui troviamo indistintamente vetture ibride, diesel e benzina e, per quanto riguarda Suzuki, tutto il resto della gamma ad esclusione di Vitara hybrid 4wd. Tuttavia, il fondo legato a quest’ultima fascia è esaurito: in questo caso il contributo complessivo sarebbe stato di 3.500€ con rottamazione e 1.750€ senza.

Siamo riusciti a chiarivi un po’ le idee?

Back to top